Skip to content

Il regno animale Anubista: la differenza tra bestie e animali

Il Profeta sente spesso citare il “maschio alfa dominante” e altre amenità simili riferite a un individuo umano che, da buon anubista, trova agghiaccianti.

L’ennesimo dibattito sulla question l’ha portato in una profonda adorazione diocanina che oggi condividerà con gli Adepti.

Visto storicamente il maschio alfa dominante era quello che si imponeva a capo di una comunità grazie alla violenza. Immaginate che danno mostruoso può aver fatto alla storia dello sviluppo dell’umanità, il fatto che a capo delle tribù ci fosse il “maschio alfa” che necessariamente era anche il più ignorante, perchè chi si vuole imporre è necessariamente ignorante.

L’ignoranza a capo di un sistema non può far altro che generare ignoranza ed è anche grazie a questo che, per l’anubismo, tutti gli uomini non nascono con il “peccato originale” ma con “grande testa di cazzo originale”.

Ora per fare chiarezza urge definire la visione anubistica del mondo animale con riferimento all’umano. Nella biologia si usa differenziare gli umani dalle bestie ma non è un modo riconosciuto nella visione anubistica.

Nel presente schema si chiarisce la visione anubistica che non differenzia gli umani dalle bestie ma gli anubisti dalle bestie.

Il criterio alla base della differenziazione è una domanda semplice: “ Sei tu dominante, maschio alfa, vuoi comandare, hai bisogno di rompere i coglioni? Sei tu sottomesso, leccaculo, politico, necessiti di qualcuno che ti comanda? “

Se anche una della due domande ottiene una risposta affermativa colui che risponde è una bestia perché di base non rispetta il secondo precetto che, ricordiamo, è di non rompere i coglioni. Se a entrambe le domande risponde no allora è Anubista.

Il tutto è semplicissimo e questa differenziazione, tutt’altro che riduttiva, consentirà all’adepto di vivere serenamente. Ogni volta che un essere non è anubista va scansato rapidamente, ma elegantemente pensando “Dio Cane che bestia!”.

Questo chiarimento spiega anche il perchè nell’anubismo sono ammessi animali non umani purchè ovviamente non siano bestie.

Quando il pastore tedesco anubista incrocerà il chihuahua bestia che lo molesterà abbaiando aggressivamente, il pastore semplicemente si allontanerà conscio che qualunque discussione è inutile quando non lesiva per la ignorante bestiola.

Nel mondo delle Bestie discuteranno di autorità, di chi comanda, di maschi alfa, di chi domina e di chi si sottomette. Le Bestie femmine sceglieranno il maschio alfa e tutti vivranno infelici e ignoranti.

Nel mondo degli Anubisti ci si farà i cazzi propri, si sceglierà con chi stare o non stare in funzione della piacevolezza della compagnia e al massimo esisterà il concetto di autorevolezza. Si approfitterà inoltre per pensare : ” Ma chi cazzo è sta bestia?” ogni volta che si sentirà parlare di “maschi alfa ” , “dominanti” ecc.

Ricordando che Anubi non è un Dio Cane alfa ma si fa molto divinamente i cazzi suoi.

il Profeta augura buone adorazioni.

Ulteriori epifanie

Una anubistica osservazione sui recenti stupri

Il profeta non segue l’informazione italiana ma qualcosa purtroppo gli perviene. Ogni volta ovviamente adora Anubi intensamente tipo: “Dio Cane, ma che paese di merda!” La cosa che

Come ci hanno fottuto

Il Profeta è notoriamente rimbambito appassionato di podcast e similia. Di recente gli è capitato di ascoltare conferenze di un noto psichiatra, saggista e opinionista che il Profeta

Genitorialità non violenta e Anubistica

L’altra notte il Profeta si è svegliato adorando Anubi perchè in preda al mensile incubo sulle interrogazioni, esami, ecc. Dopo essersi reso conto che non era in una

CEO, CFO e altre sigle da schivare per evitare di adorare Anubi

Facendo seguito alle farneticazioni riflessioni su l’uso dei termini di altre lingue il Profeta oggi vorrebbe raccontare una favola: “C’era una volta una persona che voleva lavorare in

Scarica Gratis
la Genesi di Anubi

25 pagine estratte dal Sacro Tomo contenenti tutta la verità sulla nascita di Anubi